Avvia la stampa   
Il ‘Fraraccio’ non delude le attese: ottime prestazioni nella velocità e bravissima Iafigliola nel lungo

Anche la III edizione del Memorial ‘L. Fraraccio’, Meeting Nazionale Città d’Isernia, va in archivio, ma con grande soddisfazione degli organizzatori e del pubblico presente. La manifestazione, svoltasi domenica scorsa al ‘Lancellotta’ del capoluogo di provincia pentro, non ha tradito le attese ed ha confermato la bontà della scelta dell’Atletica Isernia, società organizzatrice dell’evento inserito nel calendario Fidal nazionale e regionale, di preferire una evento capace di catalizzare l’attenzione, oltre che del pubblico, degli addetti ai lavori, tecnici ed atleti in particolare. E, così, si è potuto assistere a serie davvero interessanti sui 100 m piani, gara in cui ha primeggiato il talento statunitense Thomas Hunter, impostosi poi in finale con il tempo di 10”43, ed ad un’avvincente 800 m con la vittoria dell’ottimo Wagne Adulaye (Athletic Club SPA) con il tempo di 1’53”67 (dove non ha sfigurato Nadi Hamza, dei Runners Termoli, settimo assoluto con 2’11”31). Brava la nostra Liliana Iafigliola (G.S. Virtus), prima sui 100 femminili con 12”75, mentre nei 400, sempre femminili, ha vinto Donata Piangerelli (Fondiaria SAI Atletica), con l’ottimo tempo di 55”18 (terza Francesca Ricciardi, della Polisportiva Molise, con 1’15”19). I 110 hs maschili sono stati vinti da Luca Ceglie dell’Aeronautica Militare con 14”50, nella stessa gara, per gli juniores, si è affermato Vincenzo Masullo dell’ASD Lib. Pol. Amat. Benevento, con 14,35 (Claudio Rocchio, dell’Atletica Isernia è secondo con 15”52). Casimiro Sciscione dell’Atletica Latina ha fermato il cronometro a 50”43, vincendo i 400 maschili, Alessandro D’Ascoli (Fiamme Gialle G. Simoni) ha vinto i 3000 piani con 8’27”74, Hanane Janat (Fondiaria SAI Atletica) è risultata prima nei 1500 m femminili in 4’35”22. Nei lanci, Paolo Verdile (Atletica Isernia) ha scagliato il giavellotto a 30,80 m, Loreika Di Maria (Polisportiva Molise) ha raggiunto i 31,40 m tra le promesse, l’allievo Alfonso De Iorio Frisari (Atletica Isernia) ha centrato ben 46, 55 m, il cadetto Lorenzo Guglielmelli (ASD Atl. Marano) ha ottenuto un buon 36,05 m, Stefano Vetere (tesserato con l’ASD Lib. Pol. Amat. Benevento, ma molisano) ha gettato il peso a 15,47 m. Nei salti, affermazioni di: Gabriele Palazzo (CUS Foggia) con 4,20 nell’asta allievi; Marcello Palazzo (CUS Foggia), 4,40 sempre nell’asta, categoria juniores; Liliana Iafigliola (G.S. Virtus) nel lungo juniores femminile con 5,91 m, capace di battere anche la campionessa italiana Daria Derkach; Alessandro Altamura (Atletica Aden Exprivia Molfetta) con 7,29 m nel lungo juniores; Mario Romano (Poli Golfo) il quale, con 14,24 m, ha preceduto di soli 3 cm il nostro Vincenzo Battista (G.S. Virtus) nel salto triplo juniores. Hanno completato il programma i 1000 m cadette, vinti da Alessandra Petti (G.S. Virtus) con 3’29”97, i 1000 m cadetti vinti dall’altro virtussino Piermarco D’Angelo con 2’44”25, gli 80 cadette, in cui ha primeggiato Federica Falchetti (ASD Lib. Pol. Amat. Benevento) con 10”89, e gli 80 cadetti, vinti dal portacolori della Polisportiva Molise, Riccardo Iacovelli, con il tempo di 9”82. Domenica prossima, 13 settembre, altro importantissimo appuntamento con il XXVIII Memorial ‘Sergio De Castro’, organizzato dalla Polisportiva Molise sempre sulla pista dello stadio di Isernia, mentre sulle strade della città si svolgerà la IV Corrisernia, organizzata dalla Nuova Atletica Isernia.



11/09/2009

tutti i risultati